iOS5 un mese dopo

Posted by Stefano |04 Nov 11 | 3 comments

Il mese di Ottobre è stato uno dei più intensi della storia di Apple principalmente per la scomparsa del suo Fondatore Steve Jobs e per il rilascio di iOS5 e iPhone 4s.

Il nuovo sistema operativo mobile di Apple introduce oltre 200 nuove funzionalità rispetto alla versione precedente ma, di tutte queste novità, non tutte sono visibili all’utente e solo alcune hanno migliorato ulteriormente il sistema operativo mobile. Le novità che apprezzo maggiormente sono:

  • Notification Center
  • Promemoria
  • Twitter
  • Safari
  • iCloud
  • Tastiera

Notification Center

Il centro di notifica è la novità introdotta in iOS che apprezzo maggiormente in quanto Apple è stata capace di rendere un sistema, già visto in altre soluzioni, ancora più user friendly. Il sistema di notifiche implementa un menu a tendina che permette di visualizzare contemporaneamente tutte le notifiche, e per ogni evento, è possibile accedere alla relativa applicazione semplicemente con uno swype. A mio avviso la qualità del notification center può essere riassunta con i seguenti termini: Veloce, Accattivante e semplice!
A differenza di altre soluzioni made in Apple, è possibile configurare il comportamento di notification center in modo tale da scegliere se essere avvisitati tramite il classico pop-up oppure attraverso una piccola barra in alto senza interrompere l’attività in corso dell’utente; in più è possibile impostare, attraverso l’apposito pannello delle impostazioni, quali app saranno supportate del sistema di notifica.

A mio avviso la vera mancanza del sistema di notifiche, e che tanto adoravo in android, è la possibilità di avere a portata di touch la possibilità di abilitare le funzioni di GPS, WiFi, Bluetooth.

Promemoria

Nell’App Store sono presenti centinaia di applicazioni per gestire la propria lista di cose da fare ma fino ad oggi solo Things è stata in grado di soddisfare le mie esigenze. L’App Things permette di distinguere le attività in base al progetto di riferimento, impostare la priorità e definire dei tag per categorizzare la lista di cose da fare. Con la nuova release di iOS Apple ha pensato di integrare, a livello di sistema, un’applicazione appositamente pensata per la gestione delle attività chiamata “Promemoria”. L’applicazione allo stato attuale è carente in alcune cose come l’impostazione delle priorità, l’utilizzo di tag per catalogare al meglio un’attività da svolgere… ma nella sua semplicità è molto utile perchè unisce un calendario alle classiche to-do list in modo tale da poter organizzare le attività non solo per progetto ma ma anche per data e soprattutto, vista l’essenzialità dell’App, riduce i tempi di inserimento delle cose da fare; in più facilita la focalizzazione dell’utente nelle attività da svolgere piuttosto che nella classificazione delle operazioni.

Twitter

Twitter, come sapete, è il mio social-network preferito e la sua integrazione direttamente all’interno del sistema operativo, per condividere informazioni velocemente, è una soluzione eccezionale ed alla quale mi sono adattato subito…

Ora condividere foto, link sul web o altre cose è diventato veramente naturale in iOS … l’augurio è che anche gli altri sistemi operativi mobili possano integrare Twitter nativamente per migliorare la cultura della condivisione delle informazioni e degli eventi in modo semplice e veloce.

Safari

Ad ogni aggiornamento di iOS, Safari ha sempre ricevuto aggiornamenti relativi al motore di rendering per migliorare il caricamento e la renderizzazione delle pagine Web. Anche con la versione 5 è possibile notare questo miglioramento di caricamento e visualizzazione delle immagini ma sono state aggiunte altre funzionalità molto interessanti come:

  • Reader che permette di leggere i contenuti principali di una pagina web senza distrazione in quanto Safari “elimina” pubblicità e banner di vario tipo lasciando solo il contenuto della pagina come se fosse questo un documento o una pagina di un libro.
  • Elenco di lettura dove gli utenti potranno salvare l’elenco delle pagine web da leggere in un secondo momento… una funzione che veniva svolta molto bene anche dall’applicazione readlater ma che trovarla integrata direttamente su iOS ha sicuramente i suoi vantaggi.
  • Tab: finalmente anche nella versione mobile di Safari sono stati introdotti i tab che permettono una veloce navigazione tra pagine diverse oltre, ad una migliore identificazione di contenuti aperti nel passato e non ancora completati nella lettura o nell’analisi.

iCloud

Con iCloud Apple entra ufficialmente nel mondo del Cloud Computing evidenziando a tutti che per la loro, almeno nel breve periodo , la vita tra le nuvole è rappresentata da applicazioni locali (cioè che vengono eseguite nei dispositivi) e i dati sulla nuvola. Infatti, grazie ad iCloud l’utente ha la possibilità di sincronizzare i documenti tra i dispositivi semplicemente collegandoli tutti alla nuvola e poi ad ogni nuovo evento in un dispositivo questo sarà riportato anche negli altri devices. iCloud consente la gestione della Posta, Contatti, Calendario, Note e promemoria ma non consente di sincronizzare queste informazioni a chi utilizza già il calendario condiviso sulle Google Apps. Infatti o si decide di continuare con le Google Apps oppure si migra tutto su iCloud.
Tra le funzionalità che apprezzo di iCloud molto piacevole è la funzione di Streaming delle foto, grazie alla quale le immagini scattate su iPhone, vengono rese disponibili su qualsiasi altro Mac, Pc o dispositivo dotato di iOS in pochissimo tempo.

iCloud integra anche la sincronizzazione di documenti realizzati con iWork, Keynote e Numbers ed è una cosa che adoro tantissimo in quanto finalmente posso modificare una presentazione o un documento da un qualsiasi iDevices e ritrovarmi la modifica anche negli altri evitandomi noiose attività di sincronizzazione!

La funzionalità prevista da Apple di consentire il backup del proprio iDevices diretta sulla nuvola è interessante ma allo stesso tempo poco flessibile in quanto non sono riuscito a trovare un modo per accedere alla cronologia di questi backup direttamente dal servizio icloud.com …. un po scomodo se un utente volesse scaricare l’ultimo backup per averlo disponibile nel proprio portatile in caso di ripristino in una zona in cui la connettività è precaria…

Un altro aspetto molto interessante di iOS5 è finalmente la possibilità di sincronizzare i vari iPhone, iPad e iPod Touch senza dover collegare direttamente il dispositivo al Mac ma semplicemente attraverso una connessione WiFi … Molto comoda e veloce come funzionalità ma che , a mio avviso, non è perfetta in quanto la sincronizzazione avviene via WiFi solo se il dispositivo è connesso ad una fonte di energia elettrica… sarebbe utile se il sistema permettesse la sincronizzazione anche senza il collegamento a sorgenti elettriche se la batteria è superiore ad una certa soglia % ed il tempo complessivo di backup minore ad una certa durata….ma per migliorare questi aspetti c’è sicuramente tempo!

Tastiera

Tra le molte funzionalità marginali introdotte con iOS5 la possibilità di dividere la tastiera su iPad in due parti è quella che adoro di più… infatti ora la digitazione di testi quando si impugna il tablet con due mani risulta più agevole e veloce rispetto alla full keyboard usata fino alla precedente versione… ovviamente la tastiera si più unire o dividere tramite una semplice gesture rendendo quindi la scelta di quale modalità adottare veramente fantastica!

Conclusioni

Il major update di iOS, molto chiaccherato fin dalla sua presentazione alla Worldwide Developers Conference 2011, ha confermato i miglioramenti attesi, incrementando ulteriormente la User Experience percepita dagli utenti ed alzando ulteriormente la soglia della qualità software che contraddistingue iOS verso la concorrenza.
Oltre alle novità citate in precedenza sono state aggiunte altri piccoli miglioramenti come la possibilità di accedere alla fotocamera senza sbloccare lo schermo , la possibilità di ritoccare le foto direttamente dopo lo scatto senza ricorrere ad App esterne ecc…

Tra le novità, quelle che rimando ad una valutazione a lungo termine sono relative ad iMessage, che personalmente trovo molto comodo per comunicare con i miei amici dotati di dispositivi Apple,  Edicola che richiederà un po di tempo per capire se effettivamente consentirà un ulteriore risveglio al mondo editoriale ed in fine l’applicazione “Trova gli Amici” che mi da molto la sensazione di un clone di Longitude di Google e che non ho ancora trovato una vera e propria utilità come strumento di social geolocalizzazione… forse perchè in questo ambito per me Foursquare è insostituibile.

Come tutti i software anche iOS non è esente da piccoli bachi tra i quali uno molto scomodo legato alla sicurezza dei dati utente e legato al trio iOS5, Smart Cover e iPad2 …. infatti, è possibile bypassare la password numerica richiesta alla fase di wakeup dell’iPad2 tramite la Smart Cover. Questo baco consiste nel premere il pulsante di sleep fino a far apparire lo slide di spegnimento sullo schermo e chiudere il tablet con la cover per poi riaprirla dopo qualche secondo e premendo il tasto cancella , si avrà accesso al contenuto del tabler … sicuramente un problema fastidioso ma non così drammatico visto che gli utenti difficilmente lasciano, in posti sconosciuti, il proprio iPad incustodito e perchè la sicurezza dei dati attraverso servizi online sembra molto alta cosa che rassicura gli utenti visto il futuro sempre più cloud.

Concludendo iOS5 è un ulteriore passo avanti ai precedenti rendendo ancora più piacevole le attività di lavoro, divertimento in mobilità … l’unica cosa non apprezzo è la scelta di Apple di non integrare Siri anche su iPhone 4 o iPad2  …


3 Responses

  • Francesca Valente/ 07 Nov 11 @ 9:32 AM

    Mi viene voglia di abbandonare Android dopo questo articolo! A dispetto di tutte queste eccellenti caratteristiche e funzionalità, la barriera principale rimane sempre il prezzo, troppo alto.
    ciao stefano!

  • zuffe/ 07 Nov 11 @ 11:49 AM

    Bello si Ios 5, ma mi trovo troppo bene con android, il supporto flash e i suoi widget. Se tornassi indietro prenderei HTC e non samsung, cmq con il prossimo aggiornamento ICS 4 ci sarà un balzo in avanti notevole (ci sarà finalmente l’accelerazione hardware).
    Diciamoche la battaglia continua! :-)

  • Stefano/ 08 Nov 11 @ 8:04 AM

    La battaglia tra android ed iOS continua e continuerà per lungo tempo … trovo sia una battaglia sana e salutare perchè stimola entrambi a migliorare ed è bellissimo confrontare due filosofie completamente diverse!
    Ritengo Android un bellissimo sistema operativo mobile e lo consiglio a molte persone infatti non vedo l’ora di provare ICS4 (ice cream sandwich). Però per il momento per le mie esigenze iOS è favorito. :-)

    Ciao a tutti!

Leave a Reply