Google Plus: non solo obiettivi Social

Posted by Stefano |03 Jul 11 | 3 comments

Nell’ultimo anno e mezzo l’ approccio di Google, per entrare nel settore Social, può essere paragonato allo stesso modo di come Microsoft ha trattato internet qualche anno  fa… infatti, ricordo che nel 1994 Bill Gates disse “Vedo piccole potenzialità di internet per più di 10 anni” e ora Microsoft sta navigando (per usare un termine della rete) nelle sue mancanze nel settore del Web .

Google, allo stesso modo, stava per commettere l’ errore di Microsoft trattandolo le relazioni sociali con un approccio puramente Algoritmico convinta di ottenere gli stessi risultati del settore di ricerca.

Dopo alcune prove andate a male come Google Wave ( idea brillante ma gli utenti non sono ancora pronti a sostituire la posta elettronica con nuovi sistemi) e Google Buzz, a MountainView, hanno pensato che non era più il momento di sbagliare ed hanno deciso di realizzare Google Plus come una razionale copia di Facebook introducendo qualche piccola novità.

Il Web è ricco di recensioni che spiegano cos’è e quali sono le peculiarità del nuovo tentativo di BigG di entrare nel mondo Social; per questo motivo non mi soffermerò sui dettagli di funzionamento del servizio ma cercerò di dare un’interpretazione del possibile utilizzo del servizio anche in settori diversi dalla pura socializzazione tra gli utenti.

Che Cos’è??

Ricorro ai seguenti video per dare una rapida panoramica di che cos’è Google Plus e quali sono le caratteristiche principali del nuovo servizio sociale di BigG:

Google Circles (Cerchie di Amicizie)

Non tutte le relazioni sono uguali. Nella vita ognuno di noi distingue il tipo di relazione tra le persone, colleghi, amici, famigliari, gruppo ciclistico ecc … e fino ad oggi con Facebook questo tipo di distinzioni veniva meno e le informazioni erano condivise con tutti in modo uniforme…. Google+ introduce Circles un metodo per distinguere il tipo di relazioni tra le persone e condividere le informazioni solo con chi è realmente interessato agli argomenti.

Sparks (Spunti)

Fornisce un sistema di feed per consentire di monitorare, leggere e condividere informazioni su argomenti di interesse degli utenti.

Hangouts (Videoritrovi)

Con la funzione Hangouts Google vuole permettere agli utenti di una cerchia (circles) di poter creare meeting video e audio tra le persone.

Come avete potuto scoprire dai video precedenti Google plus non è nulla di rivoluzionario ma è uno “Social Network” con molte similitudini con Facebook come:

– Profili molto simili
– Il funzionamento della bacheca è simile
– Like, commenta, condividi di facebook sono +1, commenta e condividi in G+

e molti altri aspetti comuni.
Le novità interessanti sono due: Circles e Hangouts che rappresentano i fattori che differenziano per il momento Google Plus da Facebook e che trasformano questo nuovo Social Network in un ambiente più reale con la distinzione delle relazioni tra le persone aprendo scenari interessanti per il futuro prossimo.
A mio avviso, dopo alcuni giorni di prove, Google Plus è un Social Network ancora più orientato alla condivisione “mirata” dei contenuti in quanto, grazie alla possibilità di distinguere le relazioni tra le persone, è possibile con  chi condividere delle informazioni in base al contenuto e agli interessi delle cerchie dell’utente.
Proprio questa distinzione delle cerchie di relazioni potrebbe portare Google+ ad essere lo strumento ideale per l’effetto Community all’interno delle Aziende.

Mi spiego meglio… una delle difficoltà maggiori che le aziende riscontrano al loro interno è la comunicazione e lo scambio di informazioni tra le persone appartenenti allo stesso gruppo di lavoro e anche più in generale tra le persone che compongono l’azienda… Con Google Plus questo può essere superato in quanto ci può essere un Circles che racchiude tutte le persone dell’azienda dove le persone possono scambiare informazioni, foto, documenti ecc su argomenti generali e poi creare gruppi più specifici come Sviluppo, Amministrazione gli utenti possono scambiare informazioni più specifiche per per una crescita professionale comune e personale che un’azienda deve sempre fornire ai suoi utenti. In più, grazie ad Hangout, sarà possibile creare velocemente dei meeting virtuali tra tutte le persone appartenenti al circles in quanto l’avvio di una video call viene segnalato nella bacheca delle altre persone del gruppo.

Conclusioni

A primo impatto Google Plus può sembrare un ambiente un po ostico soprattutto per la possibilità di distinguere le relazioni nei vari circles… ma, con il passare del tempo, si scopre come la distinzione dei rapporti può facilitare l’indirizzamento delle informazioni raggiungendo con più facilità le persone interessante.
Come detto nelle righe precedenti non è un Social Network rivoluzionario in quanto ha molti aspetti in comune con Facebook ma con qualche novità come Circles e Hangouts che avvicinano il mondo Social alla realtà creando nuove opportunità di utilizzo in ambito professionale non solo per attività di marketing ( come accade in facebook) ma per attività di comunicazione interne all’ azienda.

G+ è un sistema sicuramente migliore di Buzz e Google Wave (anche se io lo adoravo) e può essere la chiave giusta per affascinare e convincere gli utenti ad utilizzare questo nuovo sistema sociale… come sempre saranno gli utenti a decretare il successo o l’insuccesso di questa piattaforma e quindi sarà necessario attendere ancora un po di tempo per esprimere un giudizio vero e proprio ma la sensazione iniziale è positiva.

Personalmente spero in un successo di questo prodotto perchè allo stato attuale vedo buone possibilità di miglioramento ma soprattutto buone possibilità di integrare sistemi Sociali per migliorare le attività di comunicazione internet ed esterne all’azienda… soprattutto perchè attualmente i Social Network in azienda vengono visti più come un rischio e una riduzione della produttività del personale che un’opportunità di comunicazione ….A mio avviso la chiusura delle aziende nei confronti dei Social Network è sbagliata in quanto hanno la necessità di aprirsi all’esterno e cercare un dialogo diretto con i clienti oltre a fornire al proprio personale sistemi di comunicazione interni per creare community per la crescita professionale delle persone che compongono l’azienda.


3 Responses

  • Nicola/ 04 Jul 11 @ 10:24 AM

    Ciao Stefano, ti faccio i compliemtni per il blog molto ricco di contenuti.
    Ho una domanda da porti: Google plus sarà mai utilizzabile con un account google apps. Inoltre ti vorrei chiedere come posso reperire un invito per utilizzare il nuovo progetto GooglePlus. Ti ringrazio antipitatamente

  • Stefano/ 04 Jul 11 @ 10:30 AM

    Ciao Nicola,
    dalle informazioni che ho Google Plus dovrebbe essere esteso anche agli account Google Apps entro un mese… secondo me coinciderà con l’apertura a tutti di Google+.

    Per quanto riguarda gli inviti la cosa è un po delicata perchè non funzionano ancora bene… ad esempio io non riesco ad invitare nessuno mentre altre persone possono farlo… se riesco a trovare un invito ti faccio sapere.

    Grazie per i complimenti!
    Alla prossima.

  • Stefano/ 04 Jul 11 @ 10:40 AM

    Google Plus è aperto a tutti … basta collegarsi all’indirizzo: http://google.com/+

Leave a Reply