Better Software’11: i miei appuntamenti

Posted by Stefano |29 May 11 | 1 comments

Tra quasi un mese sarò il blogger ufficiale di Better Software 2011 evento di riferimento per sviluppatori e operatori IT in Italia.

Non avendo il dono la possibilità di sdoppiarmi ho dovuto (con molta fatica visto il grande numero di talk interessanti)stilare un programma degli eventi che seguirò in occasione dell’evento di fine Giugno.

Ricordo che tutti gli interventi che seguirò li condividerò con voi in diretta dal mio profilo Twitter, dalla Fan Page di Facebook e su queste pagine del blog per mantenervi aggiornati e allineati su quanto accadrà il 27 e 28 Giugno a Firenze.

Gli interventi che ho deciso di seguire il giorno 27 Giugno sono i seguenti: (Cliccando qui troverete il programma completo del giorno 27)

  • Node.js – Convincign the Boss di Claudio Cicali: in questa talk verrà presentato e spiegato come usare o non usare Node.js un event-driven I/O Framework per Javascript.
  • Gamification Patterns di Federico Feroldi: Per chi pensa che il mondo del gaming non possa essere usato anche nel mondo busines.. nel talk di Federico sarà possibile ricevere un’introduzione di come utilizzare il gaming in ambito business. (Ho sperimentato questo approccio con il Social Game La Chiave perduta )
  • Sviluppare e fare business con un cross game di Andrea Trento: Una sessione in cui sarà possibile imparare le fasi fondamentali dello sviluppo di un game -cross platform e scoprire gli strumenti disponibili sul web per realizzarne uno.
  • VC, Incubators & Seed Finance: finanziare l’innovazione di Franco Roman: Introduzione a metodologie per finanziare l’innovazione.In questo talk non saranno trattati solo argomenti di finanziamenti monetari ma sarà anche discussa l’importanza della maggiore esigenza di servizi di sviluppo prodotto, completamento del team imprenditoriale ecc.
  • Cloud Computing: un paradigma nuovo… anzi antico di Carlo Piana: il talk offre una panoramica sulle principali tematiche di natura legale da tener presente da parte di svilupatori, fornitori e clienti dei servizi Cloud. In questo intervento sarà chiarito al meglio il paradigma del Cloud computing che è il ritorno al modello guest-host dove il software risiede sui server, come avveniva già in passato,ma con la differenza che i dati non sono più in server locali ma in internet.
  • Realtà Aumentata e Network geolcalizzati. Arricchire l’esperienza utente integrando atomi e bit di Francesca Fabbri: in questo talk verrà illustrato, attraverso il caso studio della città di bologna, come sia possibile progettare esperienze aumentate attraverso i social network georeferenziati nello specifico riferendosi a Foursquare.
  • Guerrilla web project management di Antonio Volpon: consigli su come sopravvivere e migliorare l’attività di Web Project Management.
  • Dove l’utente è re: come, quando e perchè progettare accanto agli utilizzatori finali di Maria Cristina Lavazza: talk in cui verrà discussio il perchè e il significato di progettare per gli utenti e verrà spiegato come coinvolgere gli utenti nella fase di sviluppo.
  • Lean UX: design di valore evitando gli sprechi di Alberto Mucignat: in questo talk verrà illustrato un approccio lean alla user experience che prevede alcune fasi successive alla definizione del prodotto. Questo tipo di approccio verrà illustrato da un punto di vista del design ed ai cambiamenti che avvengono nell’interfaccia.
  • Virtualizzazione e Cloud, un’infrastruttura Pro alla portata di tutti di Luca Bonmassar: Il cloud computing è la soluzione accessibile ad aziende di tutte le dimensioni soprattutto se affiancate dalla virtualizzazione il tutto spiegato attraverso casi di successo.
  • Il Web Intelligente di Davide Cerbo: Il web si è evoluto passando da semplici pagine statiche a siti complessi in cui gli utenti desiderano che il web capisca le loro esigenze, gusti ecc. nel talk saranno forniti consigli di text analysis, collective intelligence e semantic web.
  • WePadProject: un esperimento di creazione social di un app di roberto Venturini: Racconto di un esperienza , sponsorizzato da weBank, in cui 6 esperti attraverso sei sessioni di brainstorming e con l’aiuto della community hanno realizzato un comcept di un app per iPad utile e funzionale per gli utenti.
  • Social CRM – Un approccio al customer insight di Fabio Castronuovo: lo speech si pone l’obiettivo di illustrare com un listening mirato del web può essere utilizzato per raggiungere obiettivi di customer satisfaction in maniera complementare alle strategie di brand monitoring. Durante il talk saranno evidenziati trucchi e metodologie per sfruttare al meglio il mondo social.

Gli interventi che ho deciso di seguire il giorno 28 Giugno sono i seguenti: (Cliccando qui troverete il programma completo del giorno 28)

  • How (fr)agile you are. Metriche più o meno efficaci per misurare team, progetti e processi agili di Gaetano Mazzanti: Essere agili significa cambiare rapidamente sia progetti che processi e creare valore in modo rapido e continuo… ma per capire la nostra “agilità” sono necessarie metriche per misurare il nostro valore e qualità… in questo talk sarà fatta una panoramica alla misurazione dei progetti e processi software.
  • Codice Legacy, usciamo dal Pantano di Antonio Carpentieri e Stefano Leli: In questo workshop verrà spiegat come riconoscere la presenza di codice inutile e poco efficiente all’interno di un applicativo software. (E’ necessaria l’iscrizione i posti sono solo 24.)
  • Alcuni consigli per lo sviluppo e il marketing di un’applicazione Android di Fabio Collini: Android è, insieme ad iOS, il sistema mobile preferito dagli utenti. In questo Speech verranno introdotti aspetti sullo sviluppo e sulla distribuzione di applicazioni sull’Android Market imparando dall’esperienza diretta di Fabio Collini.
  • Mobile Game Programming (e non solo) con Lua di Ugo Landini: il mobile gaming è un mercato in continua espansione… in questo talk sarà presentato Lua, un linguaggio di programmazione sempre più importante in ambito mobile e nel settore del Gaming. Saranno esaminate porzioni di codice tratti da esempi reali.
  • Le “Code Review” queste sconosciute di Alex Martelli: garantire che tutto il codice prodotto da un team di sviluppatori sia coretto, efficiente, leggibile e ben testato sono gli aspetti difficili da gestire nello sviluppo di un progetto in quanto molto spesso vengono posti in secondo piano presi dall’enfasi del prodotto da finire e da rispettare.L’uso del code review può sicuramente aiutare a perseguire gli aspetti definiti in precedenza… nel talk sarà introdotto questo cruciale strumento per lo sviluppo deldi software !
  • I quattro punti cardinali per un orientamento lean nell’impr… insomma di Jacopo Romei: Nello sviluppo di attività produttive, software e qualsiasi altro settore è fondamentale imparare a gestire in modo snello i progetti , soprattutto in questo periodo in cui la crisi sembra essere permanente…. in questo talk saranno trattati i quattro punti cardinali per un ‘imprenditoria snella.
  • Non è affatto semplice di Alberto Brandolini: Il cambiamento spaventa sempre tutte le persone coinvolte nell’innovazione soprattutto perchè i tempi per il cambiamento vengono percepiti in modo diverso dagli utenti… in questo talk sarà affrontata la questione degli strumenti concettuali a disposizione per modellare e gestire le transizioni tipiche di un cambiamento agile  e dell’utilità di questi strumenti nel lavoro di tutti i giorni.
  • Anti-IF per Manager di Francesco Cirillo: Trucchi, suggerimenti e strategie per capire da una chiaccherata informale con un programmatore quali siano le possibilità di sviluppo di nuovi progetti e la loro percentuale di successo.
  • 2 +2 = 3 – Storie di vita quotidiana di un team globalizzato nell’onomia di crisi di Manuele Piastra e Niccolò Francini: Scegliere partner produttivi, spostare attività produttive in altri luoghi gestire il team e gestire la comunicazione con sviluppatori offshoring è un problema importante e difficile da gestire… in questo talk si potrà apprendere metodologie ed imparare da racconti su storie reali e casi pratici.
  • Database in ambienti business critical con Postgre SQL di Gabriele Bartolini: PostgreSQL è un sistema open-source multi-piattaforma per la gestione di database relazionale. Molto noto per le qualità come robustezza, estendibilità e rispetto degli standard. In questo talk saranno introdotte le funzionalità della nuova release e della prossima versione la 9.1 e saranno spiegati i vantaggi dell’adozione di PostreSQL in progetti aziendali.

Quello indicato in precedenza è a grandi linee il programma che intenderò seguire alla Better Software il 27 e 28 Giugno … ovviamente questo programma potrà subire dei cambiamenti a seconda di esigenze di copertura di altri eventi … ma per chi volesse incontrarmi o seguirmi via twitter questi sono gli argometni principali che penso di seguire alla conferenza…

Non vedo l’ora di partecipare all’evento!


1 Response

Leave a Reply